Fratel Candido Saracco

Montegrosso d’Asti  14 maggio 1923   –  Torino 5 agosto 2013

Piccolo canto di gratitudine

« Grazie, Signore per il dono della vita.

Per la mia piccola, bella famiglia di cui ho fatto parte.

Per le persone care e le dolci, feconde colline dove son venuto al mondo.

Grazie per il cammino che mi hai additato ragazzino: la vocazione di Fratello, vissuta nell’incalzare delle stagioni.

Grazie per i Confratelli, la mia Grande Famiglia con cui ho condiviso rose e spine.

Per lo splendido, fedele Gruppo di Spiritualità, con il respiro corale dell’anima attinto alla Parola-preghiera dal cuore della Bibbia.

Un riconoscente, particolare ringraziamento per tanti e tanti giovani allievi, gioioso motivo al mio operare.

Grazie per gli innumerevoli amici ai quali ho cercato di donare e da cui tanto ho ricevuto.

Grazie per i fascinosi spettacoli della Natura che mi ha educato a scoprire i tratti del volto della tua bellezza.

In particolare la montagna di cui ho raggiunto le alte vette, e le rocce ardite ed i ghiacciai con la cordata, vincolo amico, e la mano fraterna, pronta a sorreggere all’aiuto, ed alla stretta vigorosa per suggellare le faticose, gratificanti conquiste.

Grazie, infine, o mio Signore, per il mio ultimo respiro che mi schiuderà la porta del tuo mondo tutto luce!

E perdona il male che ho commesso, ed anche il bene che avrei potuto compiere, e non ho saputo.

Alla tua bontà fiduciosamente mi affido.

Grazie Amen Alleluja! »

Paderno del Grappa, 14 maggio 2011

 

“Giorno dopo giorno, rispondendo generosamente all’appello del Signore,

hai abbellito e arricchito la tua vita di Fratello per attrarre i giovani ed educarli alla sapienza e saggezza.

Hai cantato con gioia e riconoscenza le meraviglie del creato,

impreziosendo la tua anima e mostrando agli amici il sentiero della verità.

Il Signore, che tanto amavi, colmi, ora, di felicità la tua eternità.”