Il Generale di Brigata dei Carabinieri ENRICO VENDRAMINI ex-allievo del Filippin

Nella mattinata, abbiamo avuto l’onore di accogliere tra noi il Gen. Enrico Vendramini, nostro carissimo ex-allievo. In alta uniforme s’è intrattenuto con i Dirigenti scolastici e ha incontrato gli studenti delle classi finaliste dei Licei.

Noi Fratelli e Docenti del Filippin seguiamo con interesse e affetto la storia umana e professionale dei nostri Ex-allievi; siamo orgogliosi dei loro successi e pronti a dare una mano nelle loro avversità.

Di questi tanti ex allievi ce ne sono alcuni che hanno tenuto costanti e stretti contatti con noi, per cui ci è più facile ricordarli, raccontando “vita e miracoli” della loro storia.

Ed Enrico è uno di questi.

 

La storia di Enrico, rivisitata, per “asterischi”, da Fratel Eugenio, suo Insegnante e amico.

“Enrico, hai bisogno di “disciplina” nella tua vita. A scuola stai dissipando le tue buone qualità, prendendo alla leggera i tuoi impegni. Domani ti voglio al mio fianco “uomo tutto d’un pezzo”.

Così Enrico si trovò convittore all’Istituto Filippin, iscritto al terzo anno di Ragioneria.

Papà aveva visto bene. Qui in tre anni Enrico capì che la “disciplina”  non era una museruola che ti mortifica, ma un “esercizio” della mente che ti rende padrone di te stesso, “ti mette le redini in mano” per guidarti là dove tu vuoi.

Questo “esercizio” portò Enrico a scegliere, finita la Maturità (1973), l’Accademia Militare di Modena, una “palestra” prestigiosa, dove non c’è scampo per gli “sfaticati”.

Per puntiglio e per vocazione si formò”militare” a servizio nell’arma dei Carabinieri, che voleva dire : dare il meglio di sé per garantire agli italiani una serena e pacifica convivenza.

Giovane ufficiale ha svolto vari e delicati incarichi, che gli attirarono l’attenzione dei suoi Superiori, che apprezzarono la sua coscienziosa personalità e la determinazione nelle  sue operazioni.

Ha percorso brillantemente tutti i gradi della carriera militare da Tenente a Colonnello; dopo 40 anni e più di onorevole servizio nell’arma dei Carabinieri, il 20  novembre 2013 ha cessato il suo servizio con il grado di Generale di Brigata.